web
statistics

Torna la Gialappa a dare quel che si merita al Grande Fratello.

Torna la Gialappa a dare quel che si merita al Grande Fratello.
November 2, 2009 Gio

Se non ci fossero bisognerebbe inventarli. Senza il loro savoir faire televisivo e le loro battute al vetriolo, senza le loro voci fuori campo e i loro comici, a decine comparsi sui palchi dei vari Mai dire.., questa pazza tv non sarebbe la stessa.

La Gialappa’s Band, forse con un po’ di stanca in questi ultimi anni, diverte ancora la foltissima schiera di fan, che da

I tre Gialappi.

I tre Gialappi.

anni, venti ormai, seguono le voice over di Giorgio Gherarducci, Marco Santin, e Carlo Taranto. Il lustro dei primi anni di carriera, battuti soprattutto in radio dove ancora oggi sono fortissimi (da seguire assolutamente, con muto alla tv e cuffie alle orecchie,  i live per Europei e Mondiali di calcio e per Sanremo) forse è andato un po’ scemando con gli anni, quando, complici i reality, sono finiti a parlare delle ignominie dei concorrenti, scadendo nel trash. I fan li assolvono con buon cuore, perché i Gialappi restano comunque dei cardini della vita comica del paese, ma non perdonano certe trasmissioni, da una decina d’anni tutte portate avanti dal Mago Forrest in studio.

I tempi di Mai dire Gol non ci sono più e non torneranno. Fermo restano che i migliori Gialappi sono quelli della radio, non ci resta che accendere la tv a mezzanotte di ogni lunedi e guardare la loro ultima fatica, Mai dire GF edizione numero 10. Nel commento ai filmati, sebbene studiati a tavolino, rimangono quelli che erano, quando non c’erano vallette strappone a girare intorno a comici travestiti di second’ordine.

Per gli affezionatissimi, e sono tanti, è comunque un appuntamento imperdibile.

1 Comment

Pingbacks

  1. Author

    […] a UpnewsAggiungilo a DiggitaAggiungilo a OknotizieAggiungilo a ZicZacAggiungilo a SegnaloFonte: Torna la Gialappa a dare quel che si merita al Grande Fratello. Scritto da: il 2009-11-02 09:56:45 Se non ci fossero bisognerebbe inventarli. Senza il loro […]

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*