web
statistics

Malati di Facebook? C’è una clinica che vi cura.

Malati di Facebook? C’è una clinica che vi cura.
November 2, 2009 Gio

Maniaci della rete, ossessivi pigiatori di tastiere, compulsivi scaricatori di mail: il mondo due punto zero è costellato di simili personaggi. Gente che non vive se non sa cosa succede su Twitter, se non aggiorna lo stato Facebook, se non invia ai suoi contatti mail disposizioni giornaliere, se non consulta i Blog.

Gente che pensa una cosa e se la immagina ridotta a 140 caratteri per riuscire a infilarla sui Social Network.

Lo stadio del: sono un individuo 2.0, mi intendo di web, mi piace navigare ed essere sempre sul pezzo non è preoccupante. Ma per tutti quelli che superano il limite, al Gemelli di Roma, è stato aperto un reparto che tratta e cura le patologia derivate dal Internet Addiction Disorder, che degenera gradualmente in problemi relazionali.


I pazienti che si recano in terapia, hanno spiegato gli psicologi che lavorano attivamente in questo reparto, presentano chiaramente i sintomi della crisi d’ astinenza, simile a quella da droga. Non riescono a smettere di navigare e di usare tutte le risorse disponibili del web, ignorando bellamente il mondo reale, e le persone che gli stanno intorno.

Si sopravvive? Si. Si supera? Anche, forse con un po’ di difficoltà. Un conto è divertirsi e lavorare in rete, un altro paio di maniche è non fare altro tutto il giorno.

Perché naufragar non è dolce in questo mare, dove tutti conoscono tutti ma solo tramite un avatar, dove le parole sono concentrate e il suono di una risata è attutito da un LOL.

5 Comments

  1. Gabry89 8 years ago

    Malato e fiero di esserlo! 😀
    Senza twitter non avrei conosciuto un sacco di persone veramente fantastiche!
    In clinica invece ci manderei i decerebrati di Facebook dal Gruppo facile.

  2. Gio 8 years ago

    @gabry! d’accordissimo con te..qualche articolo piu in la trovi cosa penso di certi gruppi fb, tra l’altro…

    Ciao!

  3. Rudy Bandiera 8 years ago

    Brava Giò! Io per altro sono anche un decerebrato dal gruppo facile quindi sarebbe il caso che andassi in clinica sul serio 😉

  4. Le Favà 8 years ago

    Non lo sapevo ma come non lo so, lo sospettavo che poteva esserci una cosa del genere. Dal che, non è facebook o altro, c’è proprio una malattia, quella nello stare in internet sempre e sempre. Il che non è proprio un bene,

    ciao

Pingbacks

  1. Author

    […] This post was mentioned on Twitter by Davide Licordari and Giovanna G., Claudia Calderoni. Claudia Calderoni said: via @davidelico Malati di Facebook? C’è una clinica che vi cura. http://bit.ly/4mmUQF Conosco persone a cui servirebbe…. […]

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*