web
statistics

Chako Paul City, 25 mila lesbiche, nessun uomo. E’ una puntata di Xena?

Chako Paul City, 25 mila lesbiche, nessun uomo. E’ una puntata di Xena?
October 19, 2009 Gio

Venticinquemila abitanti.  Tutte donne. Tutte lesbiche.

A Chako Paul City non si gira un film porno in grande stile, un’orgia in odore di guinness dei primati. In effetti, questa città svedese, pare più un sogno che una realtà effettiva, una di quelle storie che sa tanto, troppo, di leggenda metropolitana.

A gustare il sapore di questa curiosa cittadina, che, grazie al numero di abitanti, rappresenterebbe la più grande di tutta la Svezia del Nord, sono soprattutto i cinesi, che stanno lentamente assediando i fantomatici dintorni della fantomatica città da mesi, e che hanno lasciato trapelare questa news con i giornali di tutto il mondo.

E’ stata infatti la stampa cinese a rilasciare dichiarazioni scottanti in merito a questa strardinaria cittadina, sebbene le autorità svedesi smentiscano con forza la sua esistenza.

La campana cinese afferma che Chako Paul City esiste, eccome, e che sarebbe stata fondata da una vedova omofoba nel 1820. Di vedetta, contro gli uomini che cercano di intrufolarsi in questo paradiso al femminile, ci sarebbero delle sentinelle (bionde, of course); a nessun essere di sesso maschile è permesso entrare in questa comunità, tutta composta da boscaiole. La città, meglio conosciuta come Shakebao, con castello medievale annesso, è, appunto, una città di lesbiche: le fonti (sempre cinesi, e sempre non confermate, anzi, tutt’altro), dicono per certo che, per istinto, le donne del posto avrebbero scelto di diventare omosessuali, evitando così ogni contatto con gli uomini. C’è pero qualcuna che, ogni tanto, supera le mura della città per invischiarsi in un qualche rapporto etero: leggenda vuole che, solo dopo un bagno purificatore queste possano essere riammesse nella comunità.

In Svezia nessuno sa nulla. Le autorità sostengono, anzi, che Shakebao non c’è, e che sarebbe stato impossibile mantenerne segreta l’esistenza per tutti questi anni. Dall’altro lato, però, si godono le richieste da parte dei cinesi, che stanno prendendo letteralmente d’assalto le città vicine, per tentare, con un cavallo di Troia, o con chissà quale altro mezzo, di visitare questo “paradiso in terra“, come molti lo chiamano. Nessuno ci riesce. I “sopravvissuti” parlano di minacce di morte e sicuri rischi per chi si addentra troppo.

Sembra impossibile che questa città esista, senza che Google maps sospetti nulla. I cinesi, si sa, a volte la sanno lunga, altre volte sono un po’ tonti. Di certo più furbi sono gli svedesi, che stanno approfittando economicamente di questa fortuita situazione, che sa tanto, troppo, di una puntata di Xena-la Principessa guerriera un po’ hard.

2 Comments

Pingbacks

  1. Author

    […] This post was mentioned on Twitter by Davide Licordari and Davide Licordari, Giovanna G.. Giovanna G. said: Chako Paul City è in Svezia, ha 25mila abitanti. Tutte donne. Tutte lesbiche. http://bit.ly/3NzjH […]

  2. Author

    […] Chako Paul City, 25 mila lesbiche, nessun uomo. E’ una puntata di Xena? Scritto da: il 2009-10-19 […]

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*