web
statistics

La signora Di Troia Immacolata e Gulliver nel magico mondo dei nomi più strani.

La signora Di Troia Immacolata e Gulliver nel magico mondo dei nomi più strani.
October 13, 2009 Gio

Avere un nome strano certo non rovina la vita. Comporta qualche problemuccio a scuola, qualche risatina, qualche “Eh??!” alla prenotazione di un ristorante.

Ma, tutto sommato, non complica più di tanto le cose. Lo sanno i vip di tutto il mondo, che hanno dato ai propri figli nomi degni di un animaletto domestico. Stravaganti, a volte nobili, altre volte esotici. Di sicuro strani. E di certo trendy, molto trendy.

i piccoli Moses e Apple Martin/Paltrow

i piccoli Moses e Apple Martin/Paltrow

E così, nella folta schiera di Brooklyn (pargolo dei coniugi Beckam) e Apple e Moses (piccoli dei coniugi Martin/Paltrow), che tutto sommato non sono poi così male, ritroviamo Destry, figlia del regista Steven Spielberg, Fuchsia figlia di Sting, Ireland (Alec Boldwin e Kim Basinger), e  Kal’el Coppola, figlio di Nicolas Cage, che rinnova in intenzioni niente di meno che Superman (Kal El è il nome originario, direttamente da Crypton).

Una sorte diversa è toccata ai comuni mortali. Perché, come elenco telefonico canta, avere dei nomi strani non aiuta certo a imporsi su un red carpet. Certo la signora Di Troia Immacolata, con questo ossimorico binomio nome/cognome, non avrà avuto esistenza facile, così come il signor Checca Pasquale, mentre graziata dalla crudezza della vita, è stata la signora due volte Buonadonna (di nome, di cognome e si spera di fatto).

Ci sono poi una lunga schiera di Clara Bella, Droga Maria, Idone Panzuto (quale il nome? Quale il cognome?), Negro Crocifisso e il signore che più di tutti ha raggiunto l’apice della serenità personale, Felice del Bagno.

Insomma, l’Italia è piena di gente che pagherebbe pur di avere in cambio un nome normale, quelli di cui, noi banalotti Antonio, Francesco, Giovanni, ci lamentiamo.

Mentre i figli delle star si godono momenti di gloria grazie all’ingegnosa idea avuta dai genitori all’ufficio anagrafe.

E quelli nostrani? I vari Lupo, Chanel (e pensare che Ilary Blasi voleva chiamarla Jolie), Leone e Oceano, possono stare tranquilli.

C’è Gulliver, figlio di Gary Oldman, che batte tutti.

***

Se ti è piaciuto questo articolo, allora apprezzerai anche:

2 Comments

Pingbacks

  1. Author

    […] La signora Di Troia Immacolata e Gulliver nel magico mondo dei nomi più strani. Scritto da: il 2009-10-13 18:22:45 Avere un nome strano certo non rovina la vita. Comporta […]

  2. Author

    […] This post was mentioned on Twitter by Davide Licordari and Giovanna G., Giovanna G.. Giovanna G. said: La signora di Troia Immacolata, con il suo ossimorico cognome, apre le porte dei nomi più strani! http://blogposh.com/nomi-strani/ […]

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*