web
statistics

Il Dog Whisperer è arrivato in Italia: è Cesar Millan, il guru dei cani.

Il Dog Whisperer è arrivato in Italia: è Cesar Millan, il guru dei cani.
September 28, 2009 Gio

C’era una volta l’uomo che sussurrava ai cavalli, che con abili e suadenti mosse riusciva a riportare l’animale sulla via della regione (equina, ma pur sempre ragione). Sarà stato questo il punto fermo da cui tutta una serie di programmi tv e produzioni estere hanno tratto il filone “rehab“, utili a genitori disperati di figlioletti ignobili (SOS Tata) e a poveri tutori di adolescenti indemoniati (Adolescenti: istruzioni per l’uso).

Tutti, tate, coach e sussurratori vari, mirano alla riabilitazione di soggetti a rischio. Solo uno, però, è riuscito a imporsi nel panorama della psicologia/scienza/zoologia puntando sui cani: non a caso, lui è un Dog Whisperer.

Cesar Millan è un guru per i cani. Dire che li addestra è troppo poco, in effetti, per uno che, come lui, con i cani ci conversa, per farli tornare sulla retta via. Lo sanno bene i suoi fan, che lievitano a vista d’occhio sui social networks (117 mila fan su Facebook, oltre i 50 mila followers su Twitter), che lo seguono appassionatamente, che gli scrivono lette infervorate per un pronto intervento rapido, pur di non lasciarsi governare dal proprio animale domestico. E ora, il Dog whisperer è approdato in tv, in Italia dal 27 settembre su Sky Nat Geo Wild, ed è un divo ad Hollywood, dove i padroni si beano già da tempo dei consigli di questo psicologo canino.

Il format della serie ricorda i sopracitati programmi un po’ reality e un po’ educational, ma ha una marcia in più, e non solo per tutti quelli che amano i cani.

Perchè Millan, oggi, è una piccola star. Seguitissimo, apprezzato per i suoi metodi anti-convenzionali, ammirato per il modo in cui riesce a imporsi su animali indomabili e viziati con metodi alternativi, il sussurratore canino ha imparato certe tecniche osservando la gente di New York, troppo poco pratica per riuscire a domare bestiacce infervorate e maleducate.

Lui ce la fa. Oltre ai fan che lo seguono e lo incitano a rilanciare consigli dalle sue pagine personali, dove lui stesso interagisce, anche i cani lo adorano. Di certo, un’abile mossa di marketing trasportare sotto i riflettori i migliori amici dell’uomo, ma sarebbe troppo riduttivo parlare così del fenomeno Millan. Il suo “Centro di supporto psicologico“, nelle zone sud di Los Angeles, conta clienti su clienti (canini), che vengono aiutati a rapportarsi con serenità a luoghi e situazioni in cui potrebbero trovarsi con i loro padroni senza uscire fuori di testa (tutti gli ambienti sono stati ricostruiti proprio per “allenarli”).

Il programma, che Sky ha mandato per la prima volta in onda la scorsa settimana con grandi consensi, non fa che confermare che da Hollywood ci si deve aspettare di tutto, anche un professorino un po’ più intraprendente, che sfrutta il suo savoir faire per raddrizzare animali cattivi cattivi.

Cosa sussurri ai suoi assistiti nessuno lo sa: ma d’altronde, se riesce nell’intento, qualunque cosa dica, è già da apprezzare il soggetto, che, destinato a una vita da clandestino in terra straniera, ha saputo piuttosto inventarsi un’identità e un lavoro glamour e remunerativo. Con buona pace dei vip a Hollywood, e dei loro cagnolini.

5 Comments

  1. Cristina 8 years ago

    E’ un idiota, non sussurra ai cani, li strattona con il guinzaglio, li piega con la forza, li colpisci, guardate le espressioni dei cani… sono spaventati, confusi, intimoriti…
    Paragonatele alle espressioni dei cani invece di Victoria Stiwell (Basta! Io o il cane), lei si sussurra ai cani perchè non si limita a piegarli con la forza brutta, ma communica con loro.

    • Gio 8 years ago

      @Cristina: certo, è un’opinione. Millan ha costruito il suo personaggio intorno ad abili mosse di marketing, ma non è detto che sia come dici te, cioè che i cani soffrano di certi “trattamenti” cui il guru, come si fa chiamare, li sottopone.

      Ovviamente la tua sensazione è comprensibilissima: non è un caso che pubblichi il tuo commento.

  2. Elementa 8 years ago

    Per gli educatori cinofili di tutto il mondo che si occupano di cinofilia con professionalità è una vergogna che la tv mandi in onda un addestratore che ancora utilizza metodi di 30 anni fa, impositivi e coercitivi.

    I più grandi trainer a livello internazionale hanno scritto e pubblicato numerose lamentale sul web, riportatando motivazioni scientifiche che confutano le tesi e le metodologie di Millan perchè sorpassate, pericolose e prive di validità.

    La cinofilia moderna ha dimostrato che l’utilizzo di queste metodologie che comportano l’imposizione della dominanza, l’utilizzo di collari a strozzo ed elettrici e più in generale di metodi coercitivi, è ormai sorpassata dalla conoscenza dell’etologia del cane.

    Peccato che la tv ci debba sempre imporre programmi di basso valore, vendendoli come programmi educativi, con il rischio che le persone pensino che i problemi si risolvano in due giorni e che l’approccio corretto al cane sia quello impositivo.

    Peccato perchè chi ci rimetterà per primo sarà il migliore amico dell’uomo.

Pingbacks

  1. Author

    […] Il Dog Whisperer è arrivato in Italia: è Cesar Millan, il guru dei cani. Scritto da: il 2009-09-28 08:58:20 C’era una volta l’uomo che sussurrava ai […]

  2. Author

    […] This post was mentioned on Twitter by Giovanna G.. Giovanna G. said: Vi piacciono i cani? Psicanalizzateli con i consigli del Guru Cesar MIllan http://bit.ly/2VR7fk […]

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*