web
statistics

Berlusconi, la crisi e l’Abruzzo: siete stati nominati!(i più citati sul web nel 2009)

Berlusconi, la crisi e l’Abruzzo: siete stati nominati!(i più citati sul web nel 2009)
June 4, 2009 Gio

E’ inutile sfruttare tutte le risorse del web per risollevare le sorti del proprio nome o del blog personale. Senza determinate caratteristiche, infatti, non si rientrerà mai nella rosa dei nomi vincitori di un premio niente male, in quest’epoca di rinnovamenti tecnologici e informativi: i più citati del web.

Liquida, uno dei più importanti aggregatori di blog e news italiani, ha analizzato i temi più trattati dall’inizio del 2009 a oggi nella blogosfera italiana.

Il risultato? Il più ovvio in assoluto.

L’attuale capo del governo vince e stravince con un totale di 20.196 citazioni assolute. I contenuti di più di tredicimila blog sono stati passati al setaccio da Liquida, che ha scoperto, anche nel dettaglio, le altre posizioni, catalogandole per topic.

Al secondo posto della classifica c’è la crisi economica e finanziaria che ha concluso il vecchio anno e aperto il nuovo gettando nel panico chiunque, sotto l’egidia dell’informazione allarmista che caratterizza, come al solito, tutte le notizie del genere.

E la solidarietà vince in terza posizione: l’Abruzzo raccoglie 17.074 citazioni.

Indicativamente, si può tracciare un vero e proprio percorso generale seguito dai blogger, categoria sempre più accreditata e valida nel mondo dell’informazione e della comunicazione, che, pare, prediligono commentare le imprese sempre meno governative e istituzionali del Premier Berlusconi.

Esulando dalla politica, l’analisi ha scoperto che il vip più citato è lei, l’onnipotente, onnipresente, sempre attiva in tv Maria de Filippi. Oltre a monopolizzare l’attenzione sullo schermo con i suoi vari spin-off di Amici (si mandano ormai in onda casting, stage, dibattiti, concerti dei vecchi e presentazioni dei nuovi Amici), Maria fa in modo di esserci anche sul web. E infatti c’è.

maria20de20filippi03-thumb

Facebook scalza Google nel primato di citazioni: il social network stra-vince con più di 15.ooo feedback, contro i 7.000 del motore di ricerca.

Tutto sommato il blogging dà un’idea chiara della situazione italiana, rispetto alle tendenze politiche e dei consumi di oggi.

E si può tracciare anche un identikit del lettore tipico dei blog, che ora si fa via via meno sfumato, più chiaro e variopinto.

Un lettore che desidera leggere di politica senza filtro, magari trovando quelle notizie che nessun tg avrebbe mai il potere di dire. Un lettore che ama documentarsi sul mondo (il MedioOriente con i topic Israele, Gaza, Iraq, Iran compare con grandi numeri nella categoria Esteri). Un lettore che desidera distrarsi con notizie, video e commenti sui suoi personaggi (dello spettacolo e dello sport) preferiti, scegliendo lui stesso i canali attraverso cui informarsi.

E se vi state chiedendo dove siano finiti Obama e il Papa in tutto questo, presto detto: in classifica generale ci sono, ma entrambi dopo l’Inter e l’ I-phone.


0 Comments

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*