web
statistics

Regali da vip!

Regali da vip!
December 22, 2008 Gio

Cari amici di BlogPosh,

il Natale si avvicina e così anche il momento di scambiarsi i regali. Come dicevo nel post di ieri, la caccia ai regali, già cominciata un paio di settimane fa, volge al termine, i centri commerciali son assaltati peggio di un fortino nemico e le idee cominciano a farsi meno chiare. Ognuno ha le proprie esigenze, i propri gusti e le sue manie. Siete fortunati se beccate quello che fa la collezione di qualcosa, ogni anno avrete il regalo assicurato. Meno fortunato chi riceve ogni anno lo stesso oggetto in salse diverse, la collezione è bella che finita ma gli amici se la tengono buona per Natale.

E poi, c’è la questione soldi, di quelli non se ne hanno mai abbastanza. Anche se pare, data la crisi, che non siano i rgali di Natale a risentirne, anzi.

Per noi poveri comuni mortali, però, quanto spendere per un regalo resta sempre un problema, specie se sono molte le persone a cui farli.

Ma i vip? Non quelli di casa nostra, parlo delle star di Hollywood, che non hanno di questi problemi e che la parola crisi non la trovano neanche sul vocabolario? Pare che in questo periodo la febbre del regalo perfetto colpisca anche loro.

C’è chi regala Porsche (Jim Carrey ai suoi collaboratori del cuore) come se fossero noccioline e chi rimedia su regali benefici come una settimana alle terme (sempre Jim Carrey, ma negli ultimi anni, la macchina non andrà più di moda?).

Altr, come la Lohan, decidono di far soldi regalando: cioè offrono capi e accessori della linea da loro stessi creati, rimpolpando le loro tasche nello stesso momento in cui le svuotano per fare regali. La Lohan, appunto, pare che regalerà a tutti delle calze da lei stessa disegnate!

Altri, decidono di buttarsi sul bijoux, ma non quello tarocco e low-cost che sceglieremmo noi per forza di cose: Jessica Simpson, Ann Hathaway e molte altre, infatti, regaleranno gingilli anni ’50, che fa molto retrò chic e glamour.

Beh, io di certo non sono una very important person, ma con i regali mi destreggio. Lo so, non posso permettermi di regalare macchine (a parte quelle telecomandate al mio fratellino, ma anche con quelle, visti i prezzi, rischio la bancarotta), nè settimane termali e ayurvediche (anche se, a non cercare il lusso, si trovano dei buoni pacchetti per trattamenti completi- tenetemi d’occhio, ne riparleremo-), nè tantomeno gioielli etno-chic o vintage, parola che solo a pronunciarla senti le tasche che si svuotano.

Però, si, mi destreggio. In primo luogo non tanto il contenuto, quanto il pacchetto, fa la sua bella differenza. In negozio di solito lo fanno, ma appena tornati a casa, personalizzatelo come meglio potete. Io, figlia di mia madre, tutta decoupage e arte, non sono capace neanche di appiccicare il fiocco su un pacco già confezionato. Però, appunto, la mamma artista mi salva dal baratro. Lei, che regala palline decorate  a mano e ghirlande deliziose alle sue amiche, facendo una bella figura e spendendo praticamente nulla. Lei ha molte amiche, probabilmente anche Jim Carrey che regala auto di lusso ne ha molti: ma chi può essere più sicuro sui motivi dell’amicizia?

Queste povere star, circondate da gente interessata. Un anno o l’altro, a Natale, dovrebbero decidere di non regalare nulla e poi dare comunque il pranzo: quanta gente confermerà la sua presenza?

Oppure adottare il metodo di Angelina Jolie: niente regali, neanche a quei poveri figlioletti, che, a ben pensarci, avranno già tutto. Orde di psicologi infantili si preoccupano che Maddox, i gemelli nuovi arrivati e tutti gli altri 70 figli di Brangelina di cui, scusatemi, non ricordo i nomi, non rimangano traumatizzati dalla mancanza di regali per questo Natale, ma io dico: per quei bambini ogni giorno è Natale, saranno sommersi dai regali. Accettiamo i metodi educativi di mamma Angelina e smettiamo di montare talk-show su questo problemone!

Detto questo, ci risentiamo domani, sperando non siate sommersi dalla carta da regalo.

Un bacio!

Giò

0 Comments

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*