web
statistics

Il cinema a Natale:cosa ci aspetta nelle sale?

Il cinema a Natale:cosa ci aspetta nelle sale?
December 18, 2008 Gio

Il clima natalizio si propaga anche al cinema, come sapete. Si coniano nuovi termini per identificare le pellicole- cinepanettone non vi dice niente?- e si lascia spazio alla risata, alle commedie, alle scene demenziali.

La gente va al cinema sapendo che non sentira parlare di morte, distruzione e terribili misfatti, ma si lascerà andare a grasse risate davanti alle ingegnose gag create dagli sceneggiatori natalizi.

Dal 28 novembre è già al cinema Ti stramo”, con Pino Insegno e molti giovani attori parodianti altrettanti giovani attori di pellicole d’amore. Uno “Scary movie” , per di più rosa e per di più all’italiana, un mix micidiale. Ovviamente sono presi per i fondelli i vari Scamarci e Muccini di turno. Pare che Ricky Scamarcio se la sia presa a morte per essere stato oggetto di scherno nel film, lui, grande attore d’altronde, perchè dovrebbe essere preso in giro? Non trovo un motivo, uno, per farlo.

Sempre il 28 novembre Jerry Calà ci ha fatto questo grande piacere: è andato a girare il sequel di un suo vecchio filmetto anni ’80 e ci ha resi partecipi in questa data del suo ritorno. Per scappare dal tran tran quotidiano e da Tosca d’Aquino e il suo perenne e fastidioso “Piripì”, che si porta dietro dal “Ciclone“, il nostro Peter Pan della commedia sexy ha deciso non solo di prelevare dalla sua ormai anonima vita Eva Henger, ex pornostar in pensione, ma ha scomodato anche sua figlia, degna erede di sua madre. Sentivamo il bisogno di “Torno a vivere da solo“? Ai voi l’ardua sentenza.

Il 19 dicembre è una data topica: esce sia il seguito di “Madagascar” sia l’immancabile film di Natale di De Sica oramai divorziato da Boldi. Almeno quando stavano insieme usciva solo un film all’anno: invece adesso che han rotto la coppia ci siamo dovuti beccare anche “La fidanzata di papà”di Boldi. Il film di De Sica, tutto tempestato e gaffe, di quiproquo e incomprensioni, ci fa davvero venire l’aquolina in bocca, in attesa che venga domani. Ho visto solo il trailer, dispiacendomi per De Luigi, che, dimentico dei tempi in cui davvero faceva ridere (con i Gialappi a fare da spalla), si cuoce le mani sulla paistra della cucina mentre limona con la Hunziker, che, da canto suo, ben pensa di accendere il fuoco della passione direttamente con il suo di dietro.

Sempre domani 19 dicembre, Aldo, Giovanni e Giacomo tornano al cinema dopo “Amplagghed”, con cui, ricorderete, una paio di Natali fa non avevano divertito il pubblico come con i precedenti film (a parte il tedioso “La leggenda di Al, John e Jack”). Adesso pare ci riprovino (a far ridere) con “Il cosmo sul comò”, che come si capisce già dal titolo, si preannuncia colmo di gaffe e giochi a non capirsi per far ridere di più.  Dio li perdoni per lo scempio che stanno facendo alla loro carriera in questi ultimi anni, ma di certo la loro fine è decisamente migliore di quella di De Luigi di cui vi parlavo sopra. I BULGARI, I NEONATI, I SARDI, TAFAZZI,insomma, tutti quegli indimenticabili personaggi dello storico “Mai dire gol” (sono una fan della Gialappa’s? Naaaa!) sono ormai dimenticati da tutti. Speriamo che quest’ultimo sforzo (che sia davvero l’ultimo) ci lasci intatto il ricordo di quello che erano.

Probabilmente questo sarà l’unico dei  film citati che andrò a vedere..se voi ne avete visto già qualcuno fatemi sapere cosa ne pensate, io sono sempre qui a rispondere!

Giò

0 Comments

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*